Archivio mensile:Giugno 2018

Una vita possibile

Gocce di pioggia si spengono nei miei vestiti
ricordano i sogni dispersi in questi giorni troppo uguali

pietre ed erba sotto i passi che crescono in questa terra diversa e sempre uguale
sono un po’ la vita che si consuma ma resta uguale a se stessa

l’oltre è occasione e timore con cui convivo da sempre
e l’altro un tram su cui montare e scendere facendosi il meno male possibile

cerco i dubbi tra questo vociare insistente che mi opprime e porta
a scelte che intuisco sbagliate

Brexit e Trump
scelte irrazionali
non cambiano una coperta corta a coprire i bisogni di tutti

è possibile ripensare il nostro essere inquilini su questa terra
abbandonare egoismi che ci opprimono e incontrarci con gli altri
su basi nuove
calpestare insieme con cura questo pianeta che ci sostiene

su basi nuove provare a tenderci la mano
e camminare insieme
in questa natura che ci accoglie
nonostante i danni che sappiamo fare
nonostante la morte che abbiamo nel cuore